Giochi invernali 2026: l’apertura di Grillo

0
Forse quei Giochi s’hanno da fare. Beppe Grillo si è detto favorevole alla possibilità di ospitare, a Torino, le Olimpiadi invernali del 2026: un “via libera” di grande peso politico, che fa ben sperare i fautori del ritorno dei cinque cerchi in Piemonte. Anche perché, si sa, il Movimento 5 Stelle ha sempre avuto posizioni critiche sui grandi eventi e il precedente di Roma che aveva rifiutato di candidarsi per ospitare le Olimpiadi del 2024 non faceva ben sperare. Ma lo scenario, rispetto solo a qualche mese fa, pare radicalmente cambiato. Mentre la Camera di commercio di Torino presentava un pre-dossier al risparmio – si conta di spendere un miliardo di euro in meno di Torino 2026, recuperando le strutture realizzate allora – Grillo dava il suo benestare. Ora bisogna capire se questo via libera si tradurrà nella tanto attesa firma del sindaco di Torino Chiara Appendino su una proposta di candidatura del Capoluogo, un passaggio fondamentale per arrivare all’elaborazione di un vero dossier. Intanto il territorio sembra aver vinto i suoi dubbi: anche l’Unione montana delle Valli Chisone e Germanasca ha approvato all’unanimità una delibera per sostenere la candidatura.
di M. Bertello

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here