Il giorno dedicato all’amore

0

Il 14 febbraio ricorre la festa dedicata all’amore e agli innamorati. Ma chi era Valentino e come mai è diventato il patrono degli amanti? In questo speciale abbiamo cercato di indagare l’origine del festeggiamento e di svelare chi era il personaggio di Valentino, consacrato santo dalla Chiesa cattolica.
Ci siamo poi soffermati ad analizzare alcuni testi della tradizione classica che avevano come tema principale l’amore così da osservare differenze, ma soprattutto similitudini tra l’espressione del sentimento nell’antichità e le nostre moderne concezioni e rappresentazioni dell’amore. Saffo, Platone, Catullo hanno cantato con i loro versi o raccontato l’amore duemila anni fa, ma leggendoli ci accorgiamo che quando noi, oggi, vogliamo esprimerci in maniera romantica o dimostrare amore spesso e volentieri usiamo le medesime espressioni e metafore. Il simbolo del cuore spezzato presente in tanti ciondoli che i fidanzati si regalano ha, attraverso numerosi rimaneggiamenti nel corso dei secoli, una origine antica e molto tenera.
Non abbiamo tralasciato l’amore cavalleresco che durante il basso medioevo veniva cantato dai trovatori nei paesi di lingua d’Oc, un’amore profondo, che innalza l’uomo che lo prova anche a livello spirituale. Dunque, ci avviciniamo ad una festa che fa vibrare i cuori, ma, se si ama davvero, San Valentino sarà tutto l’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here