Quando il parere dei cittadini conta

0
(ph. Valentina Costantino)

Ma a Pinerolo le decisioni politiche sono davvero partecipate? Si direbbe di sì, visto che sono in corso le votazioni per scegliere uno tra i sedici progetti presentati da cittadini e associazioni per il miglioramento della città.
Per il gruppo di minoranza Pinerolo in Comune, però, quest’Amministrazione vuole «la partecipazione sulla carta» ma la «osteggia nella realtà». Il riferimento è alla bocciatura del referendum consultivo sull’ipotesi di trasferimento degli uffici comunali nella ex-caserma Bochard avanzata dal sindaco di Pinerolo, Luca Salvai.
La ex consigliera di minoranza Pazè e il suo successore Martignoni vorrebbero chiedere l’opinione dei pinerolesi, sfruttando lo strumento del referendum consultivo introdotto proprio dall’Amministrazione Salvai.
Il quesito tuttavia è stato respinto con la motivazione che attualmente è in corso uno studio di fattibilità sulla reale percorribilità di tale trasferimento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here