-0.2 C
Pinerolo
mercoledì 21 febbraio 2018, 11:16

PIANURA

La pianura pinerolese e l’adiacente area pedemontana hanno in Pinerolo il maggior centro di riferimento: città storica e sede del Museo della Cavalleria, ha ospitato, con la vicina Val Chisone, le Olimpiadi Invernali di Torino 2006.
La zona di pianura del comune di Pinerolo è la più estesa, rappresentando il 77% circa dell’intero territorio; l’area collinare rappresenta invece il 20% circa, mentre l’area montana risulta essere la meno estesa occupando il residuo 3%.

VAL PELLICE

La Val Pellice è la più meridionale delle valli alpine della Città Metropolitana di Torino, si trova all’interno del territorio delle Alpi Cozie settentrionali, e converge verso il massiccio del Monviso.
Prende il nome dal Pellice, torrente che la bagna. Anticamente veniva chiamata Valle di Luserna.
Dal 1º gennaio 2016, i comuni della valle, congiuntamente con alcuni comuni del pedemontano pinerolese, hanno costituito un’unione di comuni denominata Unione Montana del Pinerolese.

VAL CHISONE

La Val Chisone è una valle alpina situata in città metropolitana di Torino il cui nome deriva dal latino Clausum che significa chiuso. Inizia a Pinerolo e termina a Sestriere, che la mette in comunicazione con la val di Susa, si incunea nelle Alpi Cozie e fa parte delle valli occitane e della Comunità Montana Valli Chisone e Germanasca.
Dà anche il nome al torrente principale che ne drena le acque: il Chisone, che la percorre in tutta la sua lunghezza.

VAL GERMANASCA

La Valle Germanasca, un tempo nota come Val San Martino, è una valle alpina collocata nella città metropolitana di Torino, diramazione della val Chisone, alla quale si unisce all’altezza di Perosa Argentina, in bassa valle. Arriva fino a quota 1500 metri nella conca di Prali. Si dirama, lungo il suo percorso, in vari valloni laterali, dei quali il più importante è il vallone di Massello.
La valle è percorsa dal torrente Germanasca, tributario alla destra orografica del Chisone.